Fallavecchia

    
Comune
Periodi Storici
Longobardi e Bizantini 568-774

Fallavecchia è una frazione di Morimondo.  un piccolo borgo rurale di origini longobarde, il cui nome deriva appunto dal longobardo “Fara Vetula”.

Sin dal medioevo fu un centro di produzione agricola dipendente dall'Abbazia cistercense di Morimondo, che nel Seicento costruì all'interno del borgo una chiesa dedicata a San Giorgio

Fallavecchia, un tempo comune a se stante, è cinta da alte al cui interno si trovano diverse corti. Vi si accede attraverso un grande arco che ci immette nella corte più grande, contenente l’edificio un tempo riservato alle abitazioni dei contadini e di fronte ad esso le vaste stalle per le mucche.

Sul lato destro dell’entrata, l’edificio padronale, che disegna una corte chiusa. Contigua e ad angolo retto rispetto ad esso, la grande officina, che serviva da casera. Un viale centrale alberato che costeggia le case dei lavoranti, ci porta alla chiesa di San Giorgio.

Sulla destra, troviamo i rustici che servivano da deposito per gli attrezzi agricoli e che ora sono adibiti a rimessa di macchine agricole.

La frazione è ancora abitata e al suo interno vi sono, una trattoria, un negozio di alimentari e il Pane e Mate.

Fallavecchia