Riserva naturale orientata di Bosco Solivo

    

La Riserva naturale orientata di Bosco Solivo vanta una superficie di circa 300 ettari nel Comune di Borgo Ticino (NO), tra Verbania nord e l'inizio della Valle del Ticino, ad integrazione del sistema delle aree protette del Lago Maggiore.

Nonostante le dimensioni limitate è una zona di grande pregio paesaggistico e naturalistico inserita in un contesto territoriale (Basso Verbano - Vergante - Lago Maggiore) di grande interesse e pressione turistica che necessita di riqualificarsi valorizzando il complesso sistema di valori storico-culturali, artistici e ambientali che lo caratterizzano.

La Riserva è quasi totalmente interessata dai depositi morenici wurmiani che costituiscono l'anfiteatro del Verbano, dando forma a un paesaggio per lo più dolcemente ondulato.

La zona di Bosco Solivo ospita una vegetazione forestale composta principalmente da: pineta di brughiera di pino silvestre, querco-carpineto dell'alta pianura, castagneto ceduo a Teucrium scorodonia, alneto di ontano nero, robinieto,  rimboschimento di pino strobo.

Inaugurata il 21 ottobre 2006 alla presenza della stampa e delle autorità, oggi la Riserva naturale orientata di Bosco Solivo è gestita, insieme al Parco naturale dei Lagoni di Mercurago, dei canneti di Dormelletto, e alla Riserva naturale speciale di Fondotoce, dall'Ente Parchi del Lago Maggiore.