Anello Ronchi - Sentiero delle Farfalle

    
Percorso di interesse
Ideale per:
Cicloturismo, Mountain Bike
Scarica traccia GPX

Percorso naturalistico: Sentiero delle Farfalle

L'anello si sviluppa tra i comuni di Vigevano, Gambolò e Borgo San Siro passando per il "Sentiero delle Farfalle", un percorso naturalistico didattico realizzato dal parco del Ticino, dove si posso osservare numerose specie di farfalle. Un itinerario di una ventina di kilometri, da percorrere in bici, su sterrate di campagna e sentieri nel bosco.

Partenza dal parcheggio all'ingresso del parco in località Ronchi. Dopo un breve rettilineo, al bivio svoltiamo a destra, inoltrandoci nel bel bosco di querce e carpini. La strada sterrata prosegue tra e il fiume Ticino (sulla sinistra) e  il Canale Scavizzolo, (sulla destra), un corso d'acqua naturale alimentato dalle sorgive della zona,  le cui rive sono ricoperte da una fitta vegetazione arborea ed arbustiva composta principalmente da Saliconi, Noccioli e l’Ontani neri.

Proseguiamo sempre dritti per alcuni kilometri, seguendo le indicazioni per Cascina Torricella  e godendoci il paesaggio che alterna aree boschive ad aree coltivate. La cosa che più colpisce del percorso è il silenzio, lontano da strade asfaltate e zone abitate si percepiscono solo i suoni della natura, trovandosi immersi in una piacevole quiete.

Dopo aver attraversato il Canale Scavizzolo, la strada si apre su di una vasta aerea coltivata di pertinenza della Cascina Torricella, dove possiamo trovare le indicazioni per il Sentiero delle Farfalle. Superata la cascina dopo alcune decine di metri prendiamo il sentiero che si tuffa a destra nel bosco. Percorreremo una vasta macchia di bosco igrofilo che interessa sostanzialmente le fasce a ridosso del Canale Scavizzolo che ritroveremo questa volta alla nostra destra.

Usciamo dal bosco e raggiungiamo la radura dove è stato realizzato il percorso didattico "Sentiero delle Farfalle". Lungo il percorso si trovano diversi cartelli informativi che ci aiutano a scoprire le varietà di alberi e farfalle che si possono osservare.

Si chiude la radura e il sentiero si rituffa nel bosco. La vegetazione si infittisce e il percorso diventa tortuoso, lambendo in alcuni punti il Canale Scavizzolo. Si prosegue seguendo le indicazioni per Cascina Baracca / Molino D'Isella (segnaletica blu  sentiero Fatina 5) ed arrivati al bivio per il Sentiero Anello Molino d'Isella si svolta a sinistra imboccandolo. si attraversa la Roggia Magna e si procede in direzione della Roggia Castellana, che troviamo alla nostra destra. Il sentiero termina su di una sterrata che costeggia la Roggia Castellana e sbuca sulla strada asfaltata che ci riporta al parcheggio

We did not find any matches for your request.